Il voto si effettua per corrispondenza. A ciascun elettore residente all’estero, il Consolato competente invierà per posta, entro il 6 febbraio, un plico contenente le schede elettorali.

L’elettore, utilizzando la busta già affrancata e seguendo le istruzioni contenute al suo interno, dovrà spedire le schede elettorali votate in modo che arrivino al Consolato entro le ore 16 del 21 febbraio. Per qualsiasi ulteriore informazione gli uffici consolari sono a disposizione dei cittadini.